Maria Teresa Sica

Funzionalità o Estetica?

Non vedo. Non vedo bene!! Avrei bisogno degli occhiali!! Uhm…noooo… occhiali?? E poi che cosa diranno? Starò bene lo stesso? No no… non voglio!! Però non vedo!! Oh cavolo!! Come posso fare?? Lenti a contatto!! Potrei ricorrere a quelle!! Eh certo… danno fastidio, e gli occhi diventano rossi…. provo a cambiare marca… Sì, ora va meglio e gli occhi… mi sembra “respirino” di più!! Ahhh!! Però… la manutenzione… oh mamma il collirio, mi è finito il collirio!!! Oh… basta!! Però… io non vedo!!

Ecco, mi sta ricrescendo il dente!! Ancora un po’ e.. tornerò a sorridere, anzi, tornerò proprio a ridere!! Uhm… sta crescendo male questo dente, devo andare a farmi controllare. Crescendo male?? CRESCENDO MALE????? Ma non avevo capito niente!! Qua dicono che digrigno i denti!!! Io???? Ma che sciocchezze!!! Ma loro dicono che è così, digrigno i denti, praticamente hanno detto che ho il bruxismo, e che non devo sottovalutarlo, perché potrebbe comportare complicanze sgradevoli e svariate. Però mi hanno dato la soluzione: devo ricorrere al bite. Uhm… cosa? Il bite?? Sarebbe scusi?? Ecco, mi dicono che è un dispositivo di resina da mettere sui denti. Me lo hanno fatto vedere per rassicurarmi: “Vedi?” mi hanno detto ” è trasparente!” E io dovrei girare con quel coso in bocca? Ma assolutamente noooo!!! Allora mi hanno detto che potrei anche metterlo solo di notte. Di notte?? La notte devo stare con quell’attrezzo lì?? E che dico a chi è con me?? No no no noooo!! Come posso fare? Ci deve essere un modo per evitare, una soluzione alternativa!!

Non sento bene. Non ci sento più!! Non capisco quello che mi hai detto!! …Cosa? …Puoi ripetere scusa?? …No no!! Così non posso continuare. Che faccio? Va be’ dai: chiedo di ripetere e via!! …Ma..cosa stanno dicendo, io non sento… non li capisco!! Oh mamma, mi sta chiedendo qualcosa… “Come?” … “No…ehm..non ho sentito scusa, puoi ripetere?” … “Che hai detto??” …”Ah.. sì…sì…” E invece non ho capito niente, ho sorriso, ho annuito e ho risposto di sì. Devo trovare una soluzione, C’è la soluzione: è l’apparecchio acustico! Uhm…noooo… apparecchio acustico?? Ma..lo vedranno tutti, Oh mamma che figura ci faccio? Capiranno che non sento!! Nooooo!! Eh però ne ho bisogno!! Posso rimediare con quello interno!! Quello è invisibile e risolvo i miei problemi!! Sì, sì!! È perfetto!! … Uff… ma come si usa questo coso?? Quanto fischia!! Giusto: devo controllare il filtrino… no forse è la pila! … Siamo vicini alla scadenza: devo portarlo al tecnico per farlo controllare. A volte non pare funzioni tanto bene… forse devo farmi rifare un controllo. No, dice che è tutto a posto… devo solo fare più attenzione alla manutenzione, si sa: quello interno è sempre più delicato!! E va bene, sì… ma io… non sento!!

Ho scoperto di avere un serio problema ortodontico e che… bisogna intervenire. E come??? Ma con l’apparecchi per il denti!! Uhm… apparecchio per i denti?? Certo!! Così il mio sorriso potrà essere sistemato ben bene, sarà perfettamente allineato e questo sarà utile per la masticazione, la corretta masticazione…quando toglierò l’apparecchio. Sì.. e intanto? Devo girare con quel ferro in bocca?? Non sorriderò mai in presenza di altre persone, a meno che… non optassi per quello invisibile!! Oppure potrei usarlo solo di notte!! Sì, mi sembra una buona soluzione, così mi curo e nessuno se ne accorge. Uff… ogni sera devo fare quest’operazione, e la mattina il contrario… e sempre … sempre così… ma quanto durerà?? Io non ce la faccio più!! …E poi che fastidio!! Certe notti mi sveglio tremila volte… io non riesco a ingoiare, a respirare… ogni tanto mi pizzica le labbra, a volte anche a sangue…. AAAAAHG!!! No no… basta… via questo “coso”.

🙂 Eccomi qui, veloci flash di “scomode” situazioni, anzi.. di scomode “reazioni”  🙂

Mi soffermo su un’unica domanda, che vale per tutte queste situazioni: ma che peso ha l’apparenza di fronte alla funzionalità? Voglio dire perché scegliere, o meglio, cercare un modo, magari anche poco risolutivo, pur di non compromettere l’estetica? Francamente non penso che le persone intorno si possano soffermare più di tanto di fronte alla presenza di un sussidio, soprattutto se poi il portatore, grazie a quel sussidio, ha dei benefici anche socialmente importanti. Invece penso che a richiamare l’attenzione sia più la mancanza di quel sussidio o il ricorso ad una insufficiente soluzione alternativa, con tutte le poco funzionali conseguenze – soprattutto sociali – che ne derivano.

Alla fine a volte il problema se lo crea solo chi dovrebbe ricorrere a quel sussidio.  😉  😉

Mts ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *