Maria Teresa Sica

Il mio viaggio tra gli EONI (parte 1)

Voglio fare un viaggio, un viaggio nel passato, voglio fare un salto temporale e saltare non un’epoca, non un periodo, e neanche un’era, io voglio fare un viaggio tra gli eoni, e poi ripercorrere tutto velocemente, perché è al limite di un eone che avviene un cambiamento consistente che coinvolge anche tutti gli organismi viventi.

E dunque eccomi nell’eone ADEANO, primo appartenente al supereone PRECAMBRIANO, e lì posso assistere alla nascita del sistema solare. Sono circondata da rocce e vasti bacini d’acqua, ma non vedo alcuna forma di vita. Decido allora di viaggiare ancora e mi ritrovo nell’eone ARCHEANO. Ancora rocce e acqua, la luce non è molto intensa, ma la temperatura è accettabile. Forse riesco a individuare qualche forma di vita, ma sono solo organismi unicellulari, organismi molto semplici: ci sono soltanto procarioti. Allora proseguo e mi ritrovo nell’eone PROTEROZOICO, l’ultimo del precambriano. Viaggio in questo tempo e distinguo chiaramente tre ere. Sono nella più antica, la Paleoproterozoica. C’è molta vegetazione, deduco che anche l’ossigeno sta aumentando nell’atmosfera. Sicuramente gli organismi unicellulari anaerobi non sopravvivranno. Vado oltre ed eccomi nell’era di mezzo, la Mesoproterozoica. Deve essere accaduto qualcosa di importante, perché comincio a vedere degli organismi pluricellulari, seppure molto semplici. Le zone di roccia emerse sono meglio definite, e la vegetazione è assai estesa, di certo il livello di anidride carbonica deve essere alto. Continuo, in cerca di qualcosa di più interessante e mi ritrovo nell’ultima era la Neoproterozoica. Ecco qualcosa di particolare: ghiaccio, tanto, tantissimo ghiaccio, così tanto che quasi giunge fino all’equatore!! E poi ci sono alcune forme viventi multicellulari, sono semplici trilobati, vivono nel mare, ma ci sono!! E vedo anche altre forme di vita, sono simili a meduse, ma significa che a questo punto c’è stata una sorta di avvio all’evoluzione. Vado oltre, sono proprio curiosa di vedere cosa trovo, e quindi salto all’eone Fanerozoico.

 


Mts ©

CONTINUA…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *